giovedì 28 febbraio 2013

SE BILL GATES E' NOSTRADAMUS


Usare Internet per predire il futuro: questa l’idea di Microsoft, che sta sviluppando unsoftware in grado di immagazzinare, catalogare e combinare grandi quantità di informazioni disponibili sul web, nell’ottica secondo la quale l’analisi degli eventi del passato può aiutare ad immaginare quelli futuri. La ricerca è guidata da Eric Horvitz del centro di ricerche di Microsoft a Redmond e Kira Radinsky del Technion-Israel Institute.
‘Mining the Web to Predict Future Events’: questo il nome del sofisticato algoritmo che potrebbe aiutare l’uomo in uno dei suoi più grandi sogni: governare e predire il futuro. Nell’era del web infatti tutto lascia traccia di sé, a partire dai grandi eventi pubblici a piccoli episodi della vita di ciascuno di noi, oggi spesso condivisi sui social network. Questi dati contribuiscono anche a quell’enormità di informazioni digitali che costituiscono il Big Data e che in gran parte non sfruttiamo.
L’intuizione non sembra molto diversa, nei suoi concetti di base, da precedenti ricerche sui ricordi, in base alle quali, durante il processo cognitivo, il nostro cervello relaziona le nuove informazioni con le passate esperienze per acquisire nuove conoscenze, da cui sorgono nuove idee per guidare il nostro futuro. Questo meccanismo, che sembra quasi ovvio a livello umano, può portare, nell’era della digitalizzazione, all’informatizzazione del tutto con risultati prima impensati.
I ricercatori sostengono infatti che, analizzando gli archivi del passato, il sistema è stato in grado di prevedere grandi eventi, effettivamente avvenuti, con uno scarto di soli pochi giorni, e ritengono questo inizio molto promettente, considerato che lo sviluppo è ancora in corso. Tuttavia Microsoft non ha dichiarato quando e se il software verrà messo in vendita.
Le potenzialità dell’innovazione appaiono pressoché infinite così come i campi di applicazione e le finalità commerciali. Pertanto l’attesa cresce.
(Nextme)

Tralasciando che Microsoft (così come anche Linux, Apple e tutte le grandi case informatiche) crea programmi nuovissimi senza saper risolvere i bug e i disastri di quelli passati, ora si lancia nel mondo della preveggenza e inventa un software per capire quale potrebbe essere il nostro futuro.
Giustamente ci chiediamo, a fronte della frase pertanto l’attesa cresce, se i babbioni che faranno la coda per comprare questo software sono le stesse persone che magari per anni hanno criticato persone come Nostradamus o Otelma perché allora è un caso chiarissimo di bue che da del cornuto all’asino e in questo caso bue e asino sono la stessa persona.
Carissimi che state aspettando il programma che vi risolverà il futuro, pensate al presente che siamo già abbastanza nella m***a!


16 commenti:

  1. Ciao , avevo letto da qualche parte una notizia relativa a questo argomento...devo dire che non ci avevo dato peso, mi sembrava fuori da ogni logica...sapete che non so che dire? Credo che tante risorse di cervello e di soldi vengano impegnate in cose di dubbia utilità che, onestamente, mi fanno pensare al più oscuro Medioevo...previsioni, predizioni, paura del futuro, insicurezze...
    Forse sarebbe più utile cercare di impegnarsi sul presente...cosa ne dite voi nella Savana?

    Ciao, un abbraccio zamposo.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi della savana siamo senza parole, è uno spreco di tempo, soldi e tecnologia.
      Un abbraccio zamposo

      Elimina
  2. Concordo pienamente col vostro giudizio finale, Jene!
    Sarà semplicemente l'ennesima cavolata...
    E poi, che gusto ci sarebbe a vivere conoscendo già il futuro? mah...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci sarebbe gusto, ma vai a capire certa gente...

      Elimina
  3. Oggi tra voi e Xavier sono sconcertata,
    questi vogliono predire il futuro, da Xavier ho letto di un app di facebook per fare sesso...ma questi non hanno niente di meglio da fare? mah!!!!
    Un abbraccio zamposo amicoso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Evidentemente no, non hanno niente di meglio da fare!
      Un abbraccio zamposo

      Elimina
  4. Ora anche le previsioni del futuro: perfetto, già non sanno un cazzo del presente, mi chiedo come riusciranno a capire cosa succederà domani.
    Bill Gates, ritirati!
    Un abbraccio a tutti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un abbraccio zamposo anche a te!

      Elimina
  5. Se neppure le catastrofi storiche sono riuscite a dare una pallida idea del futuro, può riuscirci un software?
    Se volete sapere qualcosa sul futuro chiedete a me che son Mago :)
    un abbraccio magico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. D'accordo, chiederemo solo al nostro Mago di fiducia!
      Un abbraccio zamposissimo

      Elimina
  6. Non lo dico ironicamente, ma per me è più probabile viaggiare nel tempo.
    Infatti, come ci si sposta nello spazio, ci si potrebbe spostare anche nel tempo (che è spazio-tempo).
    Ma la previsione del futuro comporta troppe variabili, tutte legate alla nostra volontà, a quella altrui o alla nostra ed all'altrui non-volontà, a quella eventualmente di Dio (e perchè no) anche a quella del Diablo.
    Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma tra viaggiare nel tempo e vedere nel futuro per noi Jene è meglio risolvere le beghe del presente.
      Un saluto!

      Elimina
  7. Impegniamoci con maggore serietà nel presente, che i problemi da affrontare sono tanti......
    Grazie care Jene e buona domenica!
    Ciao:)
    Luci@

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, hai ragione!
      Un abbraccio zamposo

      Elimina
  8. Assolutissimamente d'accordo!
    Ci sono tante cornacchie e tanti predatori che creano quintali di problemi...
    A noi, purtroppo, mica a sè stessi!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...